ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vacanze: dalla Commissione Europea piu' tutele per chi sceglie la multiproprietà

Lettura in corso:

Vacanze: dalla Commissione Europea piu' tutele per chi sceglie la multiproprietà

Dimensioni di testo Aa Aa

Piu’ garanzie per chi sceglie una vacanza in multiproprietà. E’ l’obiettivo della Commissione europea che vuole aggiornare una direttiva del 1994 sulla multiproprietà o time-sharing per tutelare anche i diritti di rivendita e lo scambio dei periodi di vacanza e fornire garanzie anche per nuove formule sempre piu’ popolari.

“Molti prodotti che non sono esattamente time sharing, per esempio i club vacanze o lo scambio di case vacanze – ha detto il commissario europeo per i consumatori Meglena Kuneva – non sono coperti dall’attuale direttiva. Questo significa che chi si inscrive a un club vacanze, non è protetto dalla direttiva attuale e potrebbe cadere in una trappola”.

Cosa propone allora la Commissione? Innanzitutto tutelare anche chi sottoscrive un contratto breve, cioè di durata inferiore a tre anni. Poi estendere la tutela a tutti i tipi di multiproprietà, non solo case ma anche battelli, roulotte e navi da crociera. Assicurare la rivendita della multiproprietà e combattere le truffe. Un settore quello della multiproprietà con un elevato giro di affari, 10,5 miliardi di euro e che dà lavoro a 40mila cittadini in tutta l’unione Europea.