ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bush stasera a Praga. I cechi divisi sulla partecipazione al nuovo scudo antimissile.

Lettura in corso:

Bush stasera a Praga. I cechi divisi sulla partecipazione al nuovo scudo antimissile.

Dimensioni di testo Aa Aa

Il presidente degli Stati Uniti George Bush arriva in Repubblica Ceca oggi con l’obiettivo di convincere il governo ad accettare l’istallazione del radar che è parte del nuovo dispositivo anti-missile osteggiato dai russi. Praga, che nel corso della storia ha già subito più volte le conseguenze delle dispute fra super potenze, non ha ancora preso una decisione definitiva. E i cechi sono divisi:

“Sono a favore del radar – dice un passante a Praga – L’America è la nostra più stretta alleata e dobbiamo rispettare le promesse che abbiamo fatto e gli accordi che abbiamo firmato”.

“Ci sono pro e contro – ribatte un altro – Mi preoccupa la reazione russa. Ci potrebbero essere inutili tensioni, con una nuova corsa agli armamenti”.

Più ci si avvicina alla regione direttamente toccata dal progetto, più gli abitanti sono contrari. In 3 comuni: Hvozdany, Tyne e Zajecov, c‘è stato un referendum in cui gli elettori si sono espressi a oltre il 70% contro l’istallazione del radar:

“Avere il radar qui vicino non porterà nulla di buono – dice un’abitante – Per me non mi preoccupo, ma per i miei figli sì”.

L’area interessata si trova una cinquantina di km a sud-ovest di Praga, ed è già zona militare.

Nella capitale sono state organizzate varie manifestazioni contro la partecipazione della Repubblica Ceca al sistema del nuovo scudo anti missile americano. L’ultima si è svolta il 26 maggio.

Il parlamento deve decidere entro l’inizio del 2008. Per ora, secondo i sondaggi, 3 cechi su 5 sono contro.