ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libano, ancora scontri nel campo profughi

Lettura in corso:

Libano, ancora scontri nel campo profughi

Dimensioni di testo Aa Aa

Nuovi combattimenti questa mattina nel campo profughi palestinese di Nahr Al Bared, nel nord del Libano. L’esercito, che circonda il campo, ha ripreso a colpire le postazioni dei miliziani di Fatah al Islam utilizzando cannoni da 155, messi in batteria sulle colline circostanti. Le autorità militari fanno sapere che le operazioni militari continueranno e chiedono ai ribelli di arrendersi.

Nel campo di Nahr Al Barid, vicino a Tripoli, si troverebbero un migliaio di combattenti e circa 5.000 rifugiati. La maggior parte dei 40.000 abitanti originari è fuggita. Ieri si erano registrati i peggiori scontri dall’inizio del braccio di ferro, cominciato due settimane fa. Nel corso della giornata i morti erano stati una ventina, tra cui tre soldati. Il bilancio complessivo delle vittime è di circa un centinaio. I combattimenti sembrano aver ripreso vigore dopo la decisione dell’Onu di istituire un tribunale speciale sul caso Hariri. Fatah Al Islam, considerato vicino ad Al Qaida, rifiuta di consegnare alle autorità i responsabili della morte dei 27 soldati libanesi uccisi all’inizio degli scontri.