ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Surriscaldamento del pianeta: Barroso invita Bush ad agire

Lettura in corso:

Surriscaldamento del pianeta: Barroso invita Bush ad agire

Dimensioni di testo Aa Aa

Applausi convinti e severe critiche. Divide l’Europa la proposta avanzata dal presidente americano George Bush di dare vita entro la fine dell’anno a un ciclo di negoziati per fissare un nuovo piano per la salvaguardia dell’ambiente. Sprizzano entusiasmo il premier britannico Tony Blair e il cancelliere tedesco Angela Merkel. Si schiera con Bush anche il commissario europeo all’energia, Andris Piebalgs. Critiche invece giungono da associazioni ambientaliste come Greenpeace e Amici della Terra.

Bush, in sostanza, ha dichiarato la disponibilità degli Stati Uniti, a sedersi, entro la fine dell’anno, allo stesso tavolo con le nazioni maggiormente responsabili della produzione di gas, causa principale, secondo gli esperti, del surriscaldamento del clima. Al tavolo Bush intende invitare anche Cina e India, i due paesi in cui piú accentuata è la crescita economica e di conseguenza le responsabilità nell’inquinamento del pianeta.

L’idea non ha convinto il presidente della Commissione europea José Manuel Durao Barroso che l’ha definita poco coraggiosa.

Barroso è convinto che non basti discutere, bisogna agire. E non è sufficiente neppure ridurre le emissioni di anidride carbonica. Un rapporto della Commissione che sarà pubblicato a metà giugno anticipa i progetti futuri dell’Unione: trasferire le località che sorgono in zone a alto rischio di esondazioni, innalzare le dighe, privilegiare coltivazioni che non necessitino di molta acqua, modificare il calendario delle semine.