ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bush cambia strategia sul cambiamento climatico

Lettura in corso:

Bush cambia strategia sul cambiamento climatico

Dimensioni di testo Aa Aa

Qualcosa si muove sul fronte del surriscaldamento globale. Il cancelliere tedesco Angela Merkel si è felicitata per le aperture fatte dal capo della Casa Bianca in prospettiva del G8 che si terrà ad
Heiligendamm, in Germania, la prossima settimana.

“Penso che il discorso fatto dal Presidente Bush sia positivo perché mostra che nessuno può ignorare il problema del cambiamento climatico e nemmeno il fatto che è provocato dall’umanità – ha detto Merkel -. Questo è il terreno comune sul quale dobbiamo agire. Cosa questo discorso implichi in concreto, in vista di Heiligendamm, di certo bisognerà vederlo nello specifico”.

Gli Stati Uniti avevano finora rifiutato di sottoscrivere piani per la riduzione delle emissioni atmosferiche.

Ma ieri George Bush ha promesso: “Entro la fine dell’anno prossimo, gli Stati Uniti e altri paesi stabiliranno un obiettivo di lungo periodo per la riduzione dei gas nocivi. Per arrivare a questo obiettivo saranno organizzate delle riunioni tra i paesi che producono più gas a effetto serra, inclusi quelli che stanno vedendo crescere rapidamente le loro economie, come India e Cina”.

L’obiettivo sarebbe stilare un nuovo protocollo che sostituisca alla sua scadenza, nel 2012, quello di Kyoto, che Washington non ha mai ratificato.

Cina e India, che da qui a qualche anno diventeranno i principali inquinatori al mondo, sono stati invitati al G8.