ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Portogallo: milioni in piazza contro i tagli al sociale

Lettura in corso:

Portogallo: milioni in piazza contro i tagli al sociale

Dimensioni di testo Aa Aa

Per 24 ore il Portogallo si ferma: primo sciopero generale contro un governo socialista dal ’74 a oggi. Il SGTP, uno dei principali sindacati, vicino al partito comunista, ha invitato i suoi 800 mila iscritti a protestare contro le riforme attuate dall’esecutivo, che ha operato tagli alla spesa pubblica e reso più flessibili i contratti di lavoro. Prudente il presidente conservatore Anibal Cavaco Silva: “Il diritto di sciopero è un diritto costituzionale che tutti rispettiamo. É la sola cosa che posso dire”.

L’ultima grande mobilitazione generale risale al 2002 nel paese, quando a capo del governo c’era ancora il liberale Jose Manuel Durao Barroso. La partecipazione allo sciopero è stata imponente fin dalle prime ore del mattino, oltre 80% e fino al 100% secondo i settori: l’adesione più massiccia nei servizi di raccolta rifiuti, ospedali, trasporti pubblici e scuole.