ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lo sciopero generale paralizza il servizio pubblico in Portogallo

Lettura in corso:

Lo sciopero generale paralizza il servizio pubblico in Portogallo

Dimensioni di testo Aa Aa

Scuole, ospedali, tribunali, municipi… I dipendenti dei servizi pubblici in Portogallo hanno aderito allo sciopero generale in massa. L’80 per cento dei lavoratori sono rimasti a casa. A Lisbona il metrò e i traghetti fluviali si limitano al servizio minimo garantito per legge, mentre autobus e tram funzionano quasi normalmente.

Molti utenti mostrano solidarietà verso gli scioperanti: “In parte lo capisco – dice una passeggera della metropolitana -, per via della situazione. Il problema è che i settori che fanno sciopero non sono sempre quelli che avrebbero più bisogno di farlo”.

Sempre nell’ambito dei trasporti, le ferrovie al servizio minimo hanno aggiunto delle alternative come navette. Diversi viaggiatori non hanno nemmeno percepito una differenza rispetto agli altri giorni: “Non mi disturba affatto. I treni viaggiano normalmente”, commenta un utente.

Si tratta del primo sciopero generale contro un governo socialista dal 1974. I sindacati protestano contro i tagli alla spesa pubblica e i contratti di lavoro resi più flessibili dall’esecutivo.