ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele: primarie dei laburisti per nuovo leader

Lettura in corso:

Israele: primarie dei laburisti per nuovo leader

Dimensioni di testo Aa Aa

Laburisti al voto in Israele. Circa 100mila militanti sono chiamati alle urne per eleggere il nuovo leader del partito, il secondo dell’attuale coalizione di governo. Tre i principali nomi in lizza. Tra questi, l’attuale leader e ministro della Difesa Amir Peretz, in carica dal dicembre 2005, screditato, però, per la gestione della guerra in Libano lo scorso anno.

I favoriti, secondo i sondaggi, sarebbero altri due. L’ex premier Ehud Barak, primo ministro dal 1999 al 2001, deciso a mantenere la coalizione di governo intatta. Medesima l’intenzione dell’ex capo dei servizi segreti interni dello Shin Bet Amy Ayalon, altro potenziale vincitore. Quest’ultimo, però, ha detto esplicitamente che chiederà le dimissioni di Olmert, come Peretz sotto accusa per la guerra contro Hezbollah.

Le votazioni si svolgono mentre continuano gli scontri tra i miliziani di Hamas e Israele. Punti caldi restano Sderot, città natale di Peretz, e Gaza.

Sderot è da alcune settimane bersaglio dei razzi lanciati dai palestinesi. L’ultimo, stamane, non ha causato vittime. Ieri, invece, un uomo era stato colpito a morte.

Proprio in rappresaglia contro questo attacco, Israele ha eseguito un raid a Gaza. L’obiettivo: una postazione di Hamas che è stata distrutta, senza però fare vittime.

Il movimento integralista di Hamas si è detto contrario alla tregua con Israele proposta dal presidente palestinese Abbas.