ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libano, ancora scontri nel campo di Nahr al Bared

Lettura in corso:

Libano, ancora scontri nel campo di Nahr al Bared

Dimensioni di testo Aa Aa

Torna a montare la tensione nel campo profughi palestinese di Nahr al Bared, nel nord del Libano, dopo gli scontri scoppiati ieri tra l’esercito regolare e i miliziani di Fatah al Islam: combattimenti durati all’incirca mezz’ora, che rendono sempre più incerta una già fragile tregua. Il premier libanese Fouad Siniora ha messo in guardia i miliziani dal lanciare nuovi attacchi contro i soldati governativi e si è impegnato a sradicare il terrorismo.

Decine di persone sono rimaste vittime delle violenze degli ultimi giorni, le più rilevanti dagli anni della guerra civile. Un accordo con i paesi arabi impedisce all’esercito libanese di entrare nel campo profughi palestinese, che si trova alla periferia di Tripoli e in cui sono asserragliati i milizani di Fath al Islam.

Un sostegno al governo Siniora è giunto dal ministro degli esteri francese Bernard Kouchner, che nella sua prima visita ufficiale ha dato il suo appoggio alla creazione di un tribunale speciale sull’omicidio dell’ex premier libanese Rafiq Hariri, assassinato nel febbraio 2005.