ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il terrorismo colpisce la capitale turca. Erdogan: "un atto vile e infame"

Lettura in corso:

Il terrorismo colpisce la capitale turca. Erdogan: "un atto vile e infame"

Dimensioni di testo Aa Aa

Il terrore è arrivato al cuore dello Stato turco. 6 morti e circa 80 feriti nell’esplosione che ha sventrato gli edifici di un quartiere commerciale di Ankara. Nessuna rivendicazione per il momento. La polizia turca mantiene il massimo riserbo e rilascia un laconico “seguiamo tutte le piste”.

Sgomento e indignazione nelle parole del Premier turco Recep Tayyip Erdogan che si è recato sul luogo dell’attentato insieme al ministro degli Esteri Abdullah Gul: “un attacco vile e infame” ha detto il Premier.

Un attacco dal quale il governo islamico moderato uscirà ammaccato in ogni caso: l’ipotesi – non confermata – che una delle vittime sia un kamikaze avallerebbe la pista islamo-nazionalista e fornirebbe un argomento a quanti accusano la leadership di lassismo nei confronti del fondamentalismo. Un coinvolgimento degli indipendenstisti curdi invece favorirebbe l’accusa d’incapacità di bloccare le azioni del Pkk.