ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La diplomazia europea si mobilita per aiutare il Libano a uscire dalla crisi

Lettura in corso:

La diplomazia europea si mobilita per aiutare il Libano a uscire dalla crisi

Dimensioni di testo Aa Aa

L’alto rappresentante per la politica estera Javier Solana ha incontrato a Beirut il capo del parlamento Nabih Berri e il primo ministro Fuad Siniora. La visita giunge mentre il Consiglio di sicurezza dell’Onu sta discutendo la risoluzione che istituirà il “tribunale speciale” sull’assassinio dell’ex premier Rafik Hariri.

Solana ha spiegato che scopo del suo viaggio è di capire come la situazione stia evolvendo, fare un’analisi e vedere come l’Europa possa aiutare Beirut a risolvere la crisi. Stamattina il primo ministro libanese Fuad Siniora ha incontrato una delegazione delle maggiori fazioni palestinesi presenti in Libano, che avrebbero dato il loro consenso ad aiutare Beirut. Sui dettagli però le informazioni sono molto vaghe.

Ma l’armonia che sembra regnare fra palestinesi e governo libanese sul piano politico non trova riscontro sul terreno: nel campo profughi di Ain el-Hilweh sono scoppiate proteste contro l’esercito, accusato di bombardare Nahr el-Bared a pioggia senza preoccuparsi delle vittime civili.