ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Beirut, ancora attentati. La Siria: "I ribelli di Fatah al-Islam sono legati ad al-Qaida"

Lettura in corso:

Beirut, ancora attentati. La Siria: "I ribelli di Fatah al-Islam sono legati ad al-Qaida"

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ di almeno dieci feriti il bilancio di una esplosione avvenuta ieri sera in un quartiere musulmano di Beirut. Si tratta del secondo attentato in 24 ore, mentre secondo fonti ufficiali, un terzo sarebbe stato sventato dalla polizia, che ha fermato due uomini con esplosivo e armi automatiche in macchina.

I due attacchi sono stati rivendicati con un comunicato attribuito a Fatah al-Islam, ma un portavoce del gruppo armato ha parlato di una rivendicazione assolutamente falsa, pur confermando che, se l’esercito non sospende i bombardamenti, il conflitto potrà generalizzarsi in tutto il paese.

La difficile situazione sul terreno solleva numerose domande, soprattutto sul ruolo della Siria. Una riunione fiume del governo Siniora ha affrontato la questione in quattro ore di seduta notturna.

La Siria nega di fornire il proprio sostegno ai ribelli, e punta piuttosto a confermare i legami tra al-Qaida e i miliziani libanesi. L’ambasciatore di Damasco all’Onu ha detto che molti di loro erano stati arrestati in Siria per complicità con l’organizzazione di bin-Laden, e che una volta rilasciati avevano abbandonato il paese.