ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Romania: Basescu tende la mano agli avversari

Lettura in corso:

Romania: Basescu tende la mano agli avversari

Dimensioni di testo Aa Aa

Una netta vittoria del presidente Traian Basescu, offuscata dalla scarsa partecipazione alle urne. Sono questi due dati a sovrapporsi il giorno dopo il referendum sulla destituzione del capo dello stato. Piú del 74% della popolazione che si è recata alle urne ha votato contro la destituzione. Ma ai seggi si è presentato solo il 43% degli aventi diritto.

Dopo aver ringraziato i romeni per averlo lasciato al suo posto, Basescu ha teso la mano agli avversari con l’intenzione di mettere fine a una crisi che rischia di lacerare il paese.

Adesso che i risultati sono definitivi, Basescu attende solo il via libera della Corte costituzionale per riprendere le proprie funzioni.

Il primo ministro, Calin Popescu Tariceanu, ex alleato di Basescu e poi suo strenuo oppositore, dopo aver sottolineato la scarsa presenza dei romeni alle urne, ha riconosciuto la vittoria del capo dello stato e accettato il suo invito al dialogo.

Si è detto disponibile a riprendere un corretto confronto istituzionale anche il leader dell’opposizione socialdemocratica, Mircea Geoana, ma solo sulla base della Costituzione, quella costituzione che per Tariceanu, Geoana e la maggioranza del Parlamento, Basescu ha ripetutamente violato. Il presidente della Commissione europea Barroso si è congratulato con Basescu invitandolo a proseguire sulla strada delle riforme.