ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Un summit chiuso con un nulla di fatto, con le principali questioni rimaste irrisolte

Lettura in corso:

Un summit chiuso con un nulla di fatto, con le principali questioni rimaste irrisolte

Dimensioni di testo Aa Aa

Unione europea e Russia, a Samara non hanno risolto il problema del bando russo alla carne polacca: un contenzioso che blocca la firma di un accordo di partenariato e lascia dunque in sospeso questioni chiave come i rifornimenti d’energia.

“Abbiamo discusso – ha rilanciato il presidente Vladimir Putin – problemi importanti, come la situazione delle minoranze russe nei paesi baltici, Estonia Lituania e Lettonia. La nostra posizione è nota, la situazione di queste minoranze è inaccettabile e non è degna dell’Europa”.

Il presidente della Commissione ha sottolineato il carattere solidale dell’Unione, determinata a non lasciare sola la Polonia nella crisi con Mosca.

“Abbiamo avuto qui l’occasione – ha detto José Manuel Barroso – di dire ai nostri partner russi che una diffficoltà per un paese membroè una difficoltà per tutti noi nell’Unione europea”.

E trai punti di attrito, Merkel ha richiamato ancora una volta l’attenzione sulle carenze russe nel rispetto dei diritti umani. Alcuni leader dell’opposizione sono stati bloccati.