ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Banca Mondiale: Wolfowitz si dimette il 30 giugno

Lettura in corso:

Banca Mondiale: Wolfowitz si dimette il 30 giugno

Dimensioni di testo Aa Aa

Paul Wolfowitz esce di scena. Il presidente della Banca Mondiale si dimetterà il 30 giugno, termine dell’anno fiscale dell’istituto. L’annuncio mette così fine al lungo scontro scatenato dallo scandalo che lo ha visto protagonista. Wolfowitz era sotto accusa per avere garantito una promozione e un aumento di 60 mila dollari allo stipendio della sua compagna.

L’ex numero due del Pentagono, 63 anni, considerato l’architetto dell’invasione irachena, arriva alla Banca Mondiale nel 2005. Appena insediato, dichiara guerra alla corruzione nei Paesi in via di sviluppo, principali destinatari dei fondi della Banca. Va in Africa, dove visita anche la Nigeria, Paese con il più alto debito al mondo.

Con la chiusura del capitolo Wolfowitz, ora, per i 24 componenti del Consiglio di Amministrazione, si apre la corsa al successore. La tradizione vuole che, mentre alla guida del Fondo Monetario Internazionale ci sia un europeo, al gradino più alto della Banca Mondiale arrivi un americano. Il presidente Bush, che ha accolto con riluttanza le dimissioni di Wolfowitz, annuncerà presto un candidato.