ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sicura l'elezione di Brown alla testa dei laburisti britannico

Lettura in corso:

Sicura l'elezione di Brown alla testa dei laburisti britannico

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ certo: Gordon Brown diventerà il nuovo leader del Partito laburista britannico senza nemmeno bisogno di essere eletto. Il ministro delle finanze ha infatti ottenuto le firme di appoggio di ben sei deputati labusristi su sette. Il che significa che per il suo avversario dell’ala sinistra, John McDonnell, è ormai matematicamente impossibile raccogliere anche solo le 45 sottoscrizioni necessarie a candidarsi.

Al congresso del partito previsto per il 24 giugno dunque non ci saranno elezioni: Brown verrà acclamato leader e, tre giorni dopo diventerà automaticamente primo ministro del Regno Unito, in seguito alle dimissioni di Tony Blair.

Diversi dirigenti laburisti avevano in precedenza auspicato che si tenesse un voto, anche solo per aver la possibilità di organizzare un dibattito sulla linea del partito. Via via però i dissenzienti si sono defilati accettando di firmare per il successore designato da Blair.