ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia, si riunificano le due chiese ortodosse. Dopo 80 anni finisce lo scisma

Lettura in corso:

Russia, si riunificano le due chiese ortodosse. Dopo 80 anni finisce lo scisma

Dimensioni di testo Aa Aa

Un accordo storico, che mette fine a uno scisma durato 80 anni, quello solennemente sottoscritto a Mosca, alla presenza del presidente Putin, dal patriarca Alessio Secondo e dal metropolita Lavr. Si riuniscono cosi la chiesa ortodossa di Mosca e quella dell’esilio, separate dal 1927 dopo che le gerarchie ecclesiali russe dichiararono la propria fedeltà al regime sovietico: una decisione non accettata dagli ortodossi all’estero.

In base all’intesa i sacerdoti delle due confessioni potranno concelebrare la messa e prendere la comunione dallo stesso calice. Ospite d’onore il presidente Vladimir Putin, che nel 2003 promosse per primo il processo di riunificazione delle due chiese, invitando il patriarca Lavr, la cui sede è a New York, a visitare Mosca. La celebrazione congiunta tra le due chiese è stata seguita anche da una folla enorme di fedeli, che pur di non mancare all’evento, hanno atteso in coda sin dalle prime ore del mattino, sfidando una pioggia torrenziale.