ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ottiene la fiducia il nuovo governo serbo filo-occidentale

Lettura in corso:

Ottiene la fiducia il nuovo governo serbo filo-occidentale

Dimensioni di testo Aa Aa

La Serbia al fotofinish è riuscita a darsi un nuovo governo. Il parlamento di Belgrado con 133 voti a favore e 106 contro ha concesso la fiducia al nuovo esecutivo di coalizione pochi minuti prima della mezzanotte, termine superato il quale si sarebbe dovuti andare ad elezioni anticipate.

Dopo quasi quattro mesi di trattative, un accordo è stato raggiunto tra i riformisti del Partito democratico, i nazionalisti moderati del Partito democratico di Serbia e i liberali del movimento “G17 plus”.

Vojislav Kostunica sarà di nuovo premier. “La Serbia ha bisogno di stabilità, cioè un governo stabile – ha detto -. Sono convinto che dopo aver formato un nuovo governo la Serbia avrà garantito anche il suo futuro sviluppo. Inoltre ho in mente nuove discussioni sul futuro del Kosovo”.

Kostunica rimane contrario a concedere l’indipendenza alla provincia meridionale, che è abitata al 90% da una popolazione di lingua albanese.

Ma il suo governo, che esclude gli ultranazionalisti, sarà comunque orientato verso l’Europa e l’Occidente. Con l’impegno, anche, di consegnare al Tribunale internazionale per i crimini nella ex Jugoslavia anche latitanti come Ratko Mladic per la ricerca del quale ieri, proprio durante il dibattito parlamentare, è scattata un ennesima – infruottosa – operazione.