ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gaza, tregua non regge e si dimette il ministro degli Interni

Lettura in corso:

Gaza, tregua non regge e si dimette il ministro degli Interni

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli ultimi, violenti, scontri a Gaza tra le milizie rivali di Hamas e Fatah lunedi’ hanno provocato quattro morti e le dimissioni del ministro degli Interni, Hani Kawasmeh. Dimissioni accettate dal premier Ismail Haniyeh, che ha assunto l’interim del ministero.

E nell’ennesimo, difficile, tentativo di riportare la calma dopo tre giorni di violenze – che hanno fatto almeno otto vittime e decine di feriti – il portavoce dell’esecutivo Ghazi Hamad ha comunicato che i dirigenti di Hamas e Fatah hanno promesso il ritiro dalle strade delle milizie e l’interruzione degli scontri.

Si cerca l’accordo per una nuova tregua tra le due fazioni, mentre la tensione di questi giorni, elevatissima, rischia di far cadere il governo di unità nazionale. Intanto il governo ha deciso il dispiegamento di forze di sicurezza per mettere fine ai combattimenti dopo la fragile e inutile tregua annunciata domenica sera.