ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il papa in Brasile tocca con mano la fuga dei fedeli

Lettura in corso:

Il papa in Brasile tocca con mano la fuga dei fedeli

Dimensioni di testo Aa Aa

Benedetto XVI ha lasciato un Brasile molto meno cattolico di quanto la Chiesa sembrava aspettarsi. Al termine della sua visita di cinque giorni, il papa è stato accolto alla cattedrale di Aparecida da 150 mila fedeli, stando alle cifre di polizia e Vaticano, ben al di sotto dei 500 mila previsti.

Cifre che rispecchiano la realtà nel paese cattolico più popoloso del mondo, dove si fanno strada con sempre più successo le chiese evangeliche. Papa Ratzinger ha lanciato un messaggio all’intero continente: “Cari fratelli e sorelle, la fede nell’amore di Dio è il tesoro più prezioso dell’America Latina”.

Più tardi, nel discorso di apertura della quinta Conferenza generale dei vescovi latinoamericani, Benedetto XVI ha identificato quelle che sono a suo avviso le cause della fuga di fedeli: tra queste “i governi autoritari”, ha detto, e l’impegno politico della chiesa, con riferimento alla Teologia della liberazione condannata dal Vaticano.