ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fine del sogno americano: Daimler vende Chrysler

Lettura in corso:

Fine del sogno americano: Daimler vende Chrysler

Dimensioni di testo Aa Aa

Fine del matrimonio transatlantico. La tedesca Daimler si sbarazza della sua divisione americana Chrysler che nel 2006 ha registrato perdite per 1,1 miliardi di euro. Il controllo passa per 5,5 miliardi di euro nelle mani del fondo Cerberus che ha acquistato l’80,1% dell’unità.

É la fine di una fusione realizzata nel 1998 e che non ha raggiunto i risultati sperati. Il numero uno di DaimlerChrysler, Dieter Zetsche, aveva annunciato già a febbraio la decisione di vendere la filiale americana per rispondere in maniera piú efficace all’offensiva delle case automobilistiche asiatiche, in particolare Toyota.

La divisione americana del gruppo sta vivendo una fase di difficoltà confermata anche dal piano di ristrutturazione che prevede 13 mila tagli. Cerberus controlla già il 51% di GMAC, l’ex finanziaria di General Motors. É la prima volta che un fondo di private equity compra una compagnia automobilistica.