ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Karachi: il governo Musharraf autorizza a aprire il fuoco sui manifestanti violenti

Lettura in corso:

Karachi: il governo Musharraf autorizza a aprire il fuoco sui manifestanti violenti

Dimensioni di testo Aa Aa

Due giorni di disordini a Karachi, in Pakistan. Quasi 40 morti, oltre 130 feriti. Oggi il governo di Musharraf ha autorizzato l’esercito ad aprire il fuoco su chiunque si renda protagonista di atti di violenza. Un segno della gravità della situazione.

Forse ieri è stato il giorno peggiore degli ultimi 8 anni per il generale che nel 1999 andò al potere con un colpo di Stato e che si è reinventato nel ruolo di alleato degli Stati Uniti nella lotta al terrorismo.

Per le strade di Karachi si affrontano gruppi di sostenitori del govenro centrale e oppositori di Musharraf. All’origine di un’ondata di proteste che dura ormai da due mesi, la decisione di Musharraf di sospendere Iftkhar Chaudrhy, giudice della Corte Suprema. Formalmente accusato di abuso di potere e malversazione, Chaudhry è un uomo simbolo dell’opposizione, percepito come un difensore dei diritti civili nel Paese.

Ora l’opposizione, che chiede elezioni anticipate, potrebbe rafforzare la propria posizione. Proprio mentre Musharraf cerca d’ottenere un nuovo mandato di 5 anni prima che l’attuale parlamento, a lui favorevole, venga sciolto.