ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania, primo sciopero in 10 anni dei dipendenti di Deutsche Telekom contro 50.000 trasferimenti

Lettura in corso:

Germania, primo sciopero in 10 anni dei dipendenti di Deutsche Telekom contro 50.000 trasferimenti

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ il primo sciopero della storia quello proclamato dai dipendenti di Deutsche Telekom.
Circa 10.000 lavoratori protestano contro la direzione dell’azienda, privatizzata 11 anni fa, che ha deciso di trasferire 50.000 persone della sede di Bonn a una società esterna.
L’agitazione consiste nel fornire un servizio meno accurato, ma in futuro potrebbe arrivare anche ad azioni di disturbo.

“E’ tempo di scioperare – dice Werner Bennert, impiegato e leader del sindacato – . Finora tutto si è svolto con negoziati, ma le gente ha paura: sono preoccupati per quello che l’azienda sta progettando di fare”.

Uno sciopero in questo momento potrebbe
avere un effetto molto grave sulle finanze di Deutsche Telekom, che nel primo trimestre 2007 ha registrato un utile netto dimezzato.

“Lo sciopero non servirà a nessuno – ha dichiarato il l’amministratore delegato dell’azienda tedesca René Obermann – . Non creerà posti di lavoro e nuocerà a tutti. Abbiamo fatto una buona offerta, che dà prospettive di medio-lungo termine a molti dipendenti”.

L’offerta della direzione non piace ai lavoratori perché dovranno lavorare di più e guadagnare di meno. L’orario settimanale passa da 34 a 38 ore e lo stipendio è ridotto del 9%. In cambio i 50.000 dipendenti che passeranno alla nuova filiale della società avranno la garanzia del posto di lavoro.
I sindacati hanno respinto la proposta in blocco.