ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa, arrestati sei stranieri. L'accusa: "Stavano preparando un attentato"

Lettura in corso:

Usa, arrestati sei stranieri. L'accusa: "Stavano preparando un attentato"

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono stati formalmente incriminati per aver progettato un attentato negli Stati Uniti, i sei stranieri di età compresa tra i 22 e i 28 anni arrestati alla periferia di Philadelphia. Il gruppo, infiltrato dall’Fbi, ha acquistato granate e armi semiautomatiche, ma per il procuratore distrettuale si tratta lo stesso di una seria minaccia. “Non sempre gli attacchi sono al livello dell’undici settembre, con aerei commerciali e migliaia di morti alla volta”.

Tra gli arrestati vi sono tre fratelli nati nella ex-Yugoslavia, uno statunitense di origine turca, un altro di origine giordana. Secondo la polizia stavano tutti preparando un attentato. Secondo un portavoce dell’Fbi l’operazione mostrerebbe il cambio di strategia del terrorismo islamico, che ora si affiderebbe a cellule più piccole a loro volta affiliate o no ad al-Qaida, ma certamente ispirate dalla sua ideologia.

L’accusa a carico dei sei ipotizza che avessero nel mirino un attentato contro la base di Fort Dix, nel New Jersey.