ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Clinton ottiene sconti per i farmaci anti-Aids destinati al Terzo mondo

Lettura in corso:

Clinton ottiene sconti per i farmaci anti-Aids destinati al Terzo mondo

Dimensioni di testo Aa Aa

Sessantasei Paesi in via di sviluppo avranno accesso a farmaci anti-Aids a prezzi anche dimezzati. E’ il merito di un accordo che la Fondazione Bill Clinton ha stretto con due compagnie indiane, che forniranno 16 generici comprese le pillole di ultima generazione.

Così l’ex presiidente statunitense: “Meno di un anno dopo il lancio di questo nuovo trattamento anti Aids da una sola pillola al giorno, possiamo annunciare che i Paesi in via di sviluppo lo pagheranno meno di un dollaro. Questo vuol dire un taglio del 45% ai prezzi attualmente applicati all’Africa e del 67% per altri Paesi a reddito medio”.

In pratica d’ora in poi curare un malato del Terzo Mondo costerebbe 250 euro all’anno.

“Gli stessi farmaci anti-Hiv e anti-Aids che può avere chi vive a New York sono ora disponibili anche in Kenya”, si felicita il ministro della sanità keniano.

L’accordo legale si aggiunge alle decisioni di alcuni Paesi di infrangere i brevetti di altri farmaci anti-Hiv troppo costosi per le finanze pubbliche. Il Brasile, che dal 2002 tentava di ottenere un forte sconto sull’Efavirenz dell’americana Merck, quattro giorni fa ha deciso di produrselo da solo anche senza licenza.