ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Irlanda del Nord, nasce oggi il governo semi-autonomo di coalizione tra protestanti e cattolici

Lettura in corso:

Irlanda del Nord, nasce oggi il governo semi-autonomo di coalizione tra protestanti e cattolici

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Irlanda del Nord si prepara ad una svolta storica. Nel castello di Stormont, a Belfast, è attesa per oggi la nascita del governo semi-autonomo che vede insieme protestanti e cattolici. Il varo dell’esecutivo rappresenta l’attuazione dell’intesa raggiunta lo scorso marzo da protestanti unionisti e cattolici repubblicani. A guidarlo sarà il reverendo Ian Paisley, intransigente leader del Partito Democratico Unionista, mentre suo vice sarà Martin McGuinness, numero due dello Sinn Fein di Gerry Adams.

Lo scontro tra i due settori della società irlandese, che tra il 1969 e il 1998 ha assunto l’aspetto di una vera guerra civile, ha provocato oltre 3.500 morti. Solo gli accordi del Venerdi Santo, nove anni fa, aprirono la strada alla pace.

Dopo l’Ira anche i gruppi paramilitari protestanti hanno accettato di deporre le armi e di distruggerle. Ultimi in ordine di tempo i “Volontari dell’Ulster”, gruppo responsabile di almeno 500 omicidi, che dal 3 maggio hanno annunciato di voler svolgere solamente un ruolo civile e non militare.

L’avvio del governo di coalizione ha anche importanti ricadute economiche. Recentemente l’Unione europea si è impegnata a sostenere il piano di pace con importanti contributi economici, mentre il governo di Londra ha promesso un pacchetto di 75 miliardi di euro in dieci anni.