ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dalla parte dei cittadini: l'Europa spalanca le porte

Lettura in corso:

Dalla parte dei cittadini: l'Europa spalanca le porte

Dimensioni di testo Aa Aa

Porte aperte per scoprire l’Europa da vicino. Dallo scorso fine settimana i palazzi che ospitano le istituzioni europee possono essere visitati dai privati cittadini. Un modo per celebrare la Festa dell’Europa: il 9 maggio 1950, l’allora ministro degli esteri francese, Robert Schuman, presentava la proposta di creare un’Europa organizzata, indispensabile al mantenimento di relazioni pacifiche fra gli Stati che la componevano. La proposta, nota come “dichiarazione Schuman”, è considerata l’atto di nascita dell’Unione europea. Una giornata di festa che secondo la portavoce della Commissione europea, Pia Ahrenkilde Hansen, non puó essere rovinata dalle polemiche.

“Non ci sono nuove posizioni sulla costituzione europea, naturalmente la presidenza di turno dell’Unione, affidata alla Germania, sta continuando i confronti al riguardo, per poter giungere alla migliore soluzione possibile”. La Festa dell’Europa si inserisce all’interno delle manifestazioni organizzate per il giorno di primavera, una serie di iniziative inaugurate il 26 marzo e che si concluderanno il 30 giugno. Iniziative rivolte soprattutto agli studenti dei paesi membri, coinvolti in dibattiti, visite guidate, lezioni e concorsi.