ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Eurolandia verso il benessere: crescita piú robusta nel 2007

Lettura in corso:

Eurolandia verso il benessere: crescita piú robusta nel 2007

Dimensioni di testo Aa Aa

Decisa, costante e robusta. É la crescita di Eurolandia. La Commissione europea, nelle sue previsioni di primavera, non ha dubbi. Nei prossimi due anni l’economia dei 13 paesi della zona euro continuerà a prosperare ai ritmi del 2006. Il commissario europeo agli affari economici e monetari, Joaquin Almunia, nel presentare i dati, non ha nascosto la propria soddisfazione.

In realtà, rispetto al tasso di crescita del 2,7% registrato lo scorso anno, le previsioni per il 2007 sono del 2,6. A trascinare Eurolandia verso il benessere è l’Irlanda che cresce del 5%, seguita da Slovenia, Spagna e Grecia. L’Italia è penultima con l’1,9%. Peggio solo il Portogallo.

“La crescita sarà piú robusta dello 0,2% rispetto a quella che avevamo stimato in febbraio – ha affermato Almunia – e il prodotto interno lordo aumenterà di mezzo punto se confrontato alle stime dell’autunno 2006”.

Due i fattori che sostengono l’economia europea e che le consentono di continuare a svilupparsi. Al primo posto gli investimenti robusti nel settore industriale. Secondo elemento decisivo: l’aumento dei consumi privati. La forte crescita permetterà di creare entro il 2008, 6 milioni di nuovi posti di lavoro e di far scendere al 6,9% il tasso di disoccupazione.