ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Offerta di Murdoch su Dow Jones

Lettura in corso:

Offerta di Murdoch su Dow Jones

Dimensioni di testo Aa Aa

Scossone nel mondo dei media, dopo il tentativo di Rupert Murdoch di mettere le mani sul Wall Street Journal.

Il magnate australiano ha fatto un’offerta non sollecitata per il gruppo Dow Jones, proprietario del giornale, mettendo sul piatto ben 60 dollari per azione.

Ma la famiglia Bancroft, che controlla oltre il 50 per cento di Dow Jones, non sembra disposta a farsi fagocitare dall’impero della News Corporation, proprietaria del New York Post e di Fox.

Ha dunque già detto di no, sebbene Murdoch con la sua offerta valorizzasse la società circa 5 miliardi di dollari, ben al di sopra della sua capitalizzazione attuale in borsa.

I giornalisti temono soprattutto per l’indipendenza e la qualità del Wall Street Journal, come spiega l’analista Steve Strasser:

“Se diventa una società volta solo al profitto, o almeno una società dove il profitto diventa più importante del giornalismo, credo che sarà un duro colpo per l’integrità della stampa, in tutti gli Stati Uniti”.

Secondo molti analisti, adesso, per la Dow Jones
potrebbe scatenarsi una guerra a suon di rilanci, che potrebbe vedere protagonisti, nonostante le smentite, General Electric (proprietario di Cnbc), Washington Post o perfino Google.