ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Statua sfrattata: non si placa la tensione tra Mosca e Tallinn

Lettura in corso:

Statua sfrattata: non si placa la tensione tra Mosca e Tallinn

Dimensioni di testo Aa Aa

L’incontro pacificatore non ha sortito gli effetti sperati: l’Estonia e la Russia rimangono ai ferri corti per via del monumento ai caduti sovietici che le autorità estoni hanno fatto spostare dal centro della capitale. Al termine di un incontro fra rappresentanti dei due Paesi avvenuto ieri a Tallinn, il deputato Leonid Slutsky, capo della delegazione russa, è tornato a chiedere le dimissioni del governo dell’Estonia.

Considerata dalla popolazione locale un simbolo dell’occupazione sovietica, la statua è stata trasferita nel cimitero militare russo, dove si è deciso di tumulare anche i resti dei soldati dell’Armata rossa trovati scavando attorno al monumento.

Mosca considera il trasloco un affronto alla memoria dei militari che morirono combattendo contro i nazisti. Per questo l’ambasciata estone in Russia da giorni è praticamente assediata da manifestanti. Tallinn, oltre a prendersela con il Cremlino che non farebbe nulla per contenere le proteste, accusa le tv russe di fare disinformazione.