ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Silvio Berlusconi assolto in appello dall'accusa di corruzione in atti giudiziari nel processo Sme

Lettura in corso:

Silvio Berlusconi assolto in appello dall'accusa di corruzione in atti giudiziari nel processo Sme

Dimensioni di testo Aa Aa

Silvio Berlusconi è stato assolto dall’accusa di corruzione in atti giudiziari nel processo Sme. L’ex presidente del Consiglio era accusato di due diversi capi d’imputazione per due versamenti al giudice Squillante. In un caso i giudici della seconda Corte d’appello di Milano hanno ritenuto che “il fatto non sussiste”, nel secondo l’assoluzione è “per non aver commesso il fatto”. La procura generale lo scorso 26 marzo aveva chiesto la condanna a cinque anni di reclusione.

Soddisfatto il legale, Niccolò Ghedini. «E’ una sentenza che riporta la verità in un processo che è stato molto difficile e che ha inciso profondamente sulla vita politica italiana». In primo grado, per i 434 mila dollari che da un conto Fininvest sono finiti al giudice Squillante attraverso Cesare Previti, Berlusconi era stato prosciolto per prescrizione. Per i 100 milioni di lire passati dal conto di Pietro Barilla al giudice Squillante, era stato assolto.