ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gul manca l'elezione a Presidente al primo turno. L'opposizione boicotta il voto

Lettura in corso:

Gul manca l'elezione a Presidente al primo turno. L'opposizione boicotta il voto

Dimensioni di testo Aa Aa

Abdullah Gul non è riuscito a farsi eleggere dal Parlamento nuovo Presidente della Turchia al primo turno. Risultato largamento atteso. Ma il vero dato di questa prima votazione è la netta frattura fra maggioranza e opposizione che, in blocco, ha boicottato il voto.

Scopo: sbarrare la strada a Gul che, attuale ministro degli Esteri, è non solo candidato dell’Apk, partito filoislamico maggioritario al governo. Ma è anche il solo.

I socialdemocratici del Chp e gli altri partiti all’opposizione non hanno partecipato al voto, e contestano la decisione del Presidente del Parlamento di non aver eseguito il conteggio del numero dei presenti.

I leader della minoranza vedono nell’elezione di Gul e nella vittoria del partito dell’attuale Premier Erdogan una minaccia per la laicità del paese.

Motivo per cui hanno fatto leva sulla questione costituzionale, invocando il problema del numero legale dei partecipanti al voto. Hanno già annunciato un ricorso alla Corte Costituzionale e si sono pronunciati per lo scioglimento del Parlamento ed elezioni anticipate.