ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nigeria, la Commissione elettorale: "Nessun broglio". Ma l'opposiyione minaccia iniziative

Lettura in corso:

Nigeria, la Commissione elettorale: "Nessun broglio". Ma l'opposiyione minaccia iniziative

Dimensioni di testo Aa Aa

La pioggia di critiche degli osservatori internazionali – che hanno bollato il voto in Nigeria come fraudolento – non ferma il processo elettorale. Nonostante la denuncia di numerosi episodi di manipolazione e di diverse irregolarità, le autorità nigeriane hanno omologato la consultazione, definita “libera e leale”, ancora prima che gli osservatori internazionali presentassero le loro conclusioni.

In realtà però il più popoloso paese africano e ottavo produttore mondiale di petrolio, a due giorni dal voto, resta attraversato da violenze e tensioni.

Umaru Yaradua, governatore di una provincia musulmana del nord e successore designato a occupare la presidenza dallo stesso uscente Obasanjo, è pronto a proclamarsi vincitore.

Ma il suo più diretto antagonista, Muhammadu Buhari, minaccia di non riconoscere il risultato e ipotizza per Obasanjo un procedimento di impeachment. I risultati ufficiali dello spoglio sono attesi per oggi.