ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Eliseo: obiettivo finale di Sarkozy

Lettura in corso:

L'Eliseo: obiettivo finale di Sarkozy

Dimensioni di testo Aa Aa

Nicolas Sarkozy è in sella per le presidenziali. In vista del ballottaggio, i sondaggi resi noti in piena notte lo danno in vantaggio su Ségolène Royal con una percentuale del 52, 54 %. A 52 anni potrebbe diventare il primo presidente francese di origine straniera.

Figlio di un esule ungherese e di un’avocatessa, cresciuto nei quartieri bene di Parigi, non ha mai nascosto le sue origini. Ma alla Francia, come ha più volte dichiarato, deve tutto.

E adesso, ha aggiunto, è arrivato il momento di restituire ciò che ho avuto. In campagna elettorale ha promesso ai francesi di restituire al Paese autorità, rispetto e credibilità.

Il suo progetto potrebbe passare attraverso la creazione di un ministero dell’Immigrazione e dell’indentità nazionale, idea che ha suscitato forti critiche all’interno del suo stesso partito.

Sarkozy riconosce di voler riconquistare l’elettorato del fronte nazionale di Le Pen, senza farsene un complesso. Ma di complessi non è ha mai avuto sin dall’inizio della sua carriera politica. E sin dall’inizio ha dimostrato piuttosto una rabbia di fare e riuscire.

A arrestare la sua corsa non sono riusciti neppure i dissidi interni al partito che gli sono costati la rottura con il suo mentore Jacques Chirac.