ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fusione tra Barclays e Abn Amro

Lettura in corso:

Fusione tra Barclays e Abn Amro

Dimensioni di testo Aa Aa

Stavolta è ufficiale: il matrimonio tra Barclays e Abn Amro si farà. Le trattative esclusive tra i vertici dei due istituti di credito, uno britannico, l’altro olandese, si sono concluse con un accordo che, dopo il via libera dei rispettivi consigli d’amministrazione, darà vita al secondo gruppo creditizio in Europa, il quinto su scala mondiale.

“Un sogno che diventa realtà, dice il numero uno di Barclays John Varley: sono anni che ne parliamo con il presidente di Abn Amro. La fusione è una strategia che completa le offerta dei nostri rispettivi istituti”

Una volta che il merger sarà effettivo nascerà un gigante del credito con una capitalizzazione di borsa di circa 140 miliardi di euro, con 47 milioni di clienti in tutto il mondo e con 217 mila dipendenti. Una cifra quest’ultima destinata a ridursi di almeno dodicimila unità.

Il nuovo colosso creditizio avrà una presenza rilevante anche in Italia dove controlla la Banca Antonveneta e di Capitalia di cui Abn Amro è l’azionista principale.