ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia, l'estrema destra di Le Pen ridimensionata alla prova del voto

Lettura in corso:

Francia, l'estrema destra di Le Pen ridimensionata alla prova del voto

Francia, l'estrema destra di Le Pen ridimensionata alla prova del voto
Dimensioni di testo Aa Aa

Il grande perdente di queste presidenziali è Jean-Marie Le Pen. Il leader del Fronte Nazionale ha perso fra i cinque e i sei punti rispetto a cinque anni fa, quando era arrivato a sorpresa al secondo turno, sconfiggendo l’ex premier Lionel Jospin.

“Sono molto più preoccupato per l’avvenire del nostro paese: temo infatti che i francesi siano stati ingannati e prevedo per loro con tristezza un futuro deludente. Coloro che si sono impadroniti delle idee del Fronte Nazionale l’hanno fatto solo per impedire di mettere in pratica le reali soluzioni a tutti i drammatici problemi che minacciano l’equilibrio e la prosperità della Francia contemporanea”.

Una chiara allusione a Sarkozy, verso il quale si è rivolta una buona parte dell’elettorato tradizionale di Le Pen. Il primo maggio il leader populista, che si presentava alle presidenziali per la quinta volta, annuncerà chi appoggia al ballottaggio.