ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bayrou, il candidato moderato non sfonda ma diviene decisivo per il ballottaggio

Lettura in corso:

Bayrou, il candidato moderato non sfonda ma diviene decisivo per il ballottaggio

Dimensioni di testo Aa Aa

Adesso è l’ago della bilancia, Francois Bayrou, il leader centrista uscito dalle urne forte di un risultato attorno al 18,5 per cento. Un risultato che fa di lui il politico più corteggiato del momento, dalla destra e dalla sinistra. Al secondo turno il suo eventuale sostegno a uno dei due candidati può fare la differenza. Ma per ora il leader moderato non ha fretta di scegliere.

“Adesso penso a quei milioni di francesi che hanno fatto una magnifica campagna elettorale, che hanno formato una forza nuova, la sola forza nuova della politica francese, che hanno aperto un cammino di speranza per la Francia, un cammino di speranza che non si fermerà”.

Nonostante il clima di generale soddisfazione, l’exploit del candidato cattolico lascia un retrogusto amaro ai suoi sostenitori, che avevano sperato nel passaggio al secondo turno.

Resta tuttavia visibile il piccolo miracolo riuscito al leader dell’Udf, che in sei mesi ha triplicato i consensi, ed è ora pronto a spenderli sulla scena politica. Secondo molti più nei panni di un riformista moderato che in quelli di un uomo nuovo della destra.