ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lotta all'immigrazione illegale nell'Unione europea, nasce la forza forza di intervento rapido

Lettura in corso:

Lotta all'immigrazione illegale nell'Unione europea, nasce la forza forza di intervento rapido

Dimensioni di testo Aa Aa

La lotta all’immigrazione clandestina ha uno strumento in piu’. I ministri dell’Interno e della Giustizia dei 27 membri dell’Unione europea hanno approvato la creazione di una forza di intervento rapido alle frontiere, denominata Rabit.

La forza, nata nell’ambito dell’agenzia europea di gestione delle frontiere, Frontex, sarà composta da 450 agenti e sarà pienamente attiva entro la fine dell’anno.

L’agenzia Frontex dispone già di oltre 20 aerei, circa 30 elicotteri e più di un centinaio di vedette che pattugliano il Mediterraneo. Il Consiglio ha dunque accolto le richieste a lungo fatte dall’agenzia, chiamata a un compito sempre più oneroso.

Frontex conta di rendere permanenti le operazioni di controllo in punti strategici del mediterraneo e dell’atlantico.

Oltre 31 mila extracomunitari sono sbarcati sulle Canarie nel 2006, sei volte tanto quelli arrivati l’anno precedente. Lo stesso problema si verifica sulle coste italiene e a Malta. Migliaia gli immigrati morti nel tentativo di entrare in Europa.