ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Un'insegnante, scritti studente killer erano premonitori

Lettura in corso:

Un'insegnante, scritti studente killer erano premonitori

Dimensioni di testo Aa Aa

Cho Seung- Hui, lo studente killer sudcoreano del Virginia Tech aveva già dato segnali di forte disagio. Secondo una docente di scrittura creativa, i suoi scritti contenevano dei passi inquietanti, forse premonitori.

“Insegno da 22 anni – dice Lucinda Roy – e mi sarà capitato solo un paio di volte di essermi preoccupata leggendo i testi dei miei studenti. Questa è stata una di quelle volte. Tuttavia non c’era niente di esplicito”.

Secondo alcuni il 23enne era problematico. Una persona solitaria e cupa, piena di ombre che sono emerse troppo tardi dai suoi testi, a massacro ormai compiuto.
In uno dei suoi scritti pero’ alcuni studenti parlano dell’uccisione di un professore. Alcune poesie del 2005 inoltre avevano già rivelato rabbia e violenza, tanto da spingere l’insegnante, che gli aveva proposto una consulenza psicologica, a rivolgersi alla polizia.