ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq, Moqtada Al Sadr ritira i ministri dal governo e chiede al premier il calendario per il ritiro degli Usa

Lettura in corso:

Iraq, Moqtada Al Sadr ritira i ministri dal governo e chiede al premier il calendario per il ritiro degli Usa

Dimensioni di testo Aa Aa

Iraq, Moqtada Al Sadr ritira i ministri dal governo di unità nazionale. Lo ha confermato il portavoce del movimento politico che fa capo al leader radicale sciita, che intende così fare pressione per ottenere un calendario per il ritiro delle truppe americane. Oltre ai sei ministri, il movimento di Al Sadr ha 32 parlamentari, pari a un quarto dei seggi. I deputati continueranno a partecipare ai lavori dell’Assemblea. L’iniziativa non comporterà la caduta dell’amministrazione.

La decisione di Sadr, che gli Stati Uniti ritengono si trovi in Iran, segue la manifestazione della settimana scorsa nella città santa di Najaf, dove migliaia di sciiti sono scesi in piazza contro la presenza degli americani. Il ritiro dei ministri è un ulteriore elemento di difficoltà per il governo, già molto impegnato nell’operazione antiterrorismo “Imporre la Legge”.

Secondo la stampa locale, a Bagdad si registra una riduzione di attentati e nella parte orientale della città si avverte un certo miglioramente della situazione. Ma le violenze continuano: 19 le vittime ieri.