ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina, il primo ministro accetta le elezioni anticipate

Lettura in corso:

Ucraina, il primo ministro accetta le elezioni anticipate

Dimensioni di testo Aa Aa

Una soluzione al braccio di ferro tra filo occidentali e filorussi appare più vicina, in Ucraina, ma i contrasti non diminuiscono. Il presidente della Repubblica, Viktor Yuscenko, ha confermato lo scioglimento del Parlamento. Non è un’iniziativa fine a se stessa – ha detto stamane in una conferenza stampa -. Per me era l’unico modo per far tornare la politica ucraina nel quadro della legalità.

In precedenza, il primo ministro Viktor Yanukovic aveva accettato il principio delle elezioni politiche anticipate, a condizione che tutti i partiti trovassero un accordo. Intanto, in piazza a Kiev, i fedelissimi dei due schieramenti continuano a manifestare.
“Sono qui per i diritti del popolo – dice una sostenitrice del presidente. I deputati non sono riusciti a mantenere le promesse. E vogliamo che lo facciano. Quanto può durare cosi’? Per quanto ancora ci umilieranno?”

Molto più affollata la manifestazione degli aderenti alla coalizione di maggioranza che fa capo al primo ministro.
Sosteniamo il governo, non vogliamo cambiamenti. L’esecutivo funziona bene. Che bisogno c‘è di nuove elezioni? Siamo qui per far sentire la nostra voce, per finirla con questa confusione. Appare probabile che un accordo tra le parti passi attraverso il rinvio di qualche mese delle elezioni.