ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Timor est verso il secondo turno

Lettura in corso:

Timor est verso il secondo turno

Dimensioni di testo Aa Aa

Timor est si avvia ad un secondo turno delle elezioni presidenziali, tra accuse di brogli e ancora molta incertezza su chi saranno i due candidati a sfidarsi l’8 maggio. Nel piccolo e povero paese da un milione di abitanti, che ha avuto lunedì le prime presidenziali dopo l’indipendenza nel 2002, si teme un nuovo periodo di instabilità, dopo le violenze scoppiate appena un anno fa.

Il presidente della commissione elettorale ha annunciato i risultati per ora ancora provvisori, con circa l’80 per cento delle schede scrutinate. L’attuale primo ministro Jose Ramos Horta, premio nobel per la Pace, per il suo impegno contro l’occupazione indonesiana, si qualificherebbe per il secondo turno.

Non ce la fa invece Fernando de Araujo, presidente del partito democratico, all’opposizione. Si troverebbe invece in testa Francisco Guterres, candidato del Fretilin, partito di maggioranza al parlamento. Sei candidati hanno già sporto denuncia, chiedendo la sospensione dello scrutinio per irregolarità.