ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Manifestazione a Bishkek per le dimissioni del presidente

Lettura in corso:

Manifestazione a Bishkek per le dimissioni del presidente

Dimensioni di testo Aa Aa

Anche la rivoluzione dei tulipani sfocia in una controrivoluzione. In Kirghizistan migliaia di persone si sono radunate nella capitale Bishkek per una manifestazione a oltranza che punta alle dimissioni del presidente Kurmanbek Bakyev.

Il leader dell’opposizione Felix Kulov ha dichiarato che il suo fine è onesto: avere istituzioni trasparenti, che lavorino in base alla legge e senza essere corrotte, istituzioni che non dividano il Paese in nord e sud e non facciano leva sulla paura dei cittadini per dividerli”.

Si tratta dell’ennesima crisi in questa ex repubblica sovietica. I manifestanti chiedono al presidente i cambiamenti costituzionali che ridurrebbero i poteri dello stesso Capo di stato.

Bakiev salito al potere nel 2005, dopo le proteste che portarono alla caduta del suo predecessore, aveva promesso grandi cambiamenti costituzionali e una lotta senza quartiere contro la corruzione.

Dietro il conflitto sembra si nasconda un braccio di ferro tra l’ex premier Felix Kulov e il capo dello stato, le due anime del movimento che attraverso la rivoluzione dei tulipani hanno portato questo ex satellite sovietico a una sostanziale equistanza da Mosca e Washington.