ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Algeri: decine di morti in due attentanti rivendicati da Al-Qaida

Lettura in corso:

Algeri: decine di morti in due attentanti rivendicati da Al-Qaida

Dimensioni di testo Aa Aa

Ci sarebbe Al-Qaida dietro gli attentati che oggi ad Algeri hanno fatto almeno 23 vittime. Dopo la telefonata ad Al Jazira di qualcuno che si è definito portavoce della rete terroristica di Osama Bin Laden, una nuova rivendicazione è stata pubblicata su un sito internet gestito da estremisti islamici, dove sono anche apparse le foto di quelli che sarebbero i tre attentatori suicidi. Il comunicato è firmato dalla sezione magrebina di Al- Qaida.

Uno degli attentati, avvenuto nel pieno centro di Algeri, davanti al palazzo del governo, ha distrutto la facciata dell’ufficio del primo ministro Abdelaziz Belkhadem. Il premier, rimasto illeso, ha parlato di un “atto criminale e vigliacco”.

Secondo la polizia si è trattato di un attacco suicida, sferrato con un’auto imbottita d’esplosivo.

Altre due autobombe sono esplose nei pressi del commissariato del quartiere di Bab Ezzouar, nella periferia orientale della città, sulla strada che porta all’aeroporto internazionale.

Le cifre restano contraddittorie: la protezione civile ha registrato 23 morti e oltre 160 feriti, fonti ospedaliere contano 30 vittime. Il bilancio resta comunque provvisorio.