ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina: la Corte Costituzionale rinvia la decisione sulle elezioni anticipate

Lettura in corso:

Ucraina: la Corte Costituzionale rinvia la decisione sulle elezioni anticipate

Dimensioni di testo Aa Aa

C‘è chi vuole creare tensioni: lo dice il ministero dell’interno ucraino, secondo il quale alcuni agitatori potrebbero provocare scontri. Migliaia di persone hanno ripreso a manifestare nel centro di Kiev contro il Presidente e la sua decisione di sciogliere il Parlamento ed indire elezioni anticipate.

Il governo, da mesi in rotta con il Presidente, ha contestato la decisione e chiamato in causa la Corte Costituzionale, che si deve esprimere a breve. Ma cinque dei diciotto giudici della Corte hanno detto di subire pressioni tali da rendere impossibile una decisione. La Corte ha rinviato l’inizio dei dibattimenti a martedì prossimo.

E la situazione non si sblocca nemmeno dopo il nuovo incontro, in mattinata, tra il Presidente Yushenko e il Primo Ministro Yanukovic. Il Presidente resta convinto che la crisi si possa risolvere solo con nuove elezioni, il Primo Ministro contesta e dice che le legislative si possono fare solo se al contempo si fanno anche le presidenziali.

In piazza sono scesi anche i sostenitori del Presidente, che guidò la rivoluzione arancione del 2004. Da allora, il conflitto tra i due blocchi, uno più europeista e filo-occidentale, l’altro più vicino alla Russia, è sempre stato forte. Ma questa è la peggiore crisi degli ultimi anni.