ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Terrorismo, un fenomeno sempre più grave nell'Unione europea

Lettura in corso:

Terrorismo, un fenomeno sempre più grave nell'Unione europea

Dimensioni di testo Aa Aa

Il terrorismo riguarda tutta l’Unione europea, non è un fenomeno geografico che vada lasciato alla gestione di un solo Paese, come accade all’Eta in Spagna. Lo ha detto il direttore di Europol, Max-Peter Ratzel, in occasione della presentazione del rapporto annuale sul terrorismo al Parlamento europeo. Un fenomeno considerato “sempre più grave”.

Ratzel ha fatto il bilancio dei quasi cinquecento attacchi terroristici sferrati in Europa l’anno scorso.
“Il fallito attentato in Germania e le esplosioni di Londra dimostrano che i terroristi islamici puntano anche alle stragi di massa. In totale oltre settecento individui sospettati di reati di terrorismo sono stati arrestati in quindici stati membri nel 2006”.

Dati che richiedono una riforma della polizia europea, secondo la Commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni dell’Europarlamento, che ha organizzato un’udienza pubblica sul futuro di Europol.
Allo studio, la proposta della Commissione che prevede una base giuridica più flessibile per Europol e l’estensione del ruolo e delle funzioni dell’ufficio di polizia europeo.