ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Kiev, continua l'assedio pacifico del Parlamento

Lettura in corso:

Kiev, continua l'assedio pacifico del Parlamento

Dimensioni di testo Aa Aa

Il parlamento ucraino continua a essere pacificamente assediato dai sostenitori del primo ministro Viktor Yanukovic, che contestano la decisione del presidente della Repubblica di sciogliere il Parlamento. Nel giorno festivo del lunedì di Pasqua, il clima è di attesa per la prossima decisione della Corte costituzionale sulla materia. “Con la nostra presenza – dice un manifestante -vogliamo fermare questi criminali, come Timoshenko e Yuscenko, che dividono il Paese”.

Anche i fedelissimi del presidente Viktor Yuscenko, che ha detto di non voler tornare sui suoi passi, si sono accampati nel centro di Kiev. “E’ chiaro che il presidente ha ragione – dice un sostenitore – e tutti debbono rispettare la sua decisione. La conferma verrà dalle urne: ancora una volta gli elettori diranno chi deve andare al potere”.

Lo scontro tra il presidente filo-occidentale e il primo ministro filo-russo sta raggiungendo livelli senza precedenti, dai tempi della rivoluzione arancione. A nulla è valso l’incontro tra i 2, avvenuto in un clima gelido la scorsa settimana. La data delle elezioni anticipate è stata fissata al 27 maggio ma potrebbe, secondo una fonte della presidenza, essere rinviata.