ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina: Iushenko non cede

Lettura in corso:

Ucraina: Iushenko non cede

Dimensioni di testo Aa Aa

Hanno approfittato della Pasqua per fare sentire la loro voce. Migliaia di sostenitori del primo ministro ucraino Ianukovic sono arrivati a Kiev per celebrare e per scongiurare la crisi politica.

Insieme hanno pregato e, come vuole la tradizione, hanno assistito alla benedizione dei “Kulichi”, i tradizionali dolci pasquali.

Ma nonostante l’atmosfera festiva, la peggiore crisi politica che il Paese abbia conosciuto dopo i giorni della rivoluzione arancione del 2005, resta.

Ianucovic, infatti, deve fare i conti con la determinazione del presidente Iushenko, che all’inizio della settimana scorsa ha decretato lo scioglimento della Rada, il Parlamento ucraino, dando così inizio allo scontro politico.

E nemmeno la Pasqua lo ha fatto ritornare sui suoi passi. In un discorso pronunciato proprio durante le celebrazioni di questi giorni, il Capo dello Stato ha fatto sapere che non intende fare marcia indietro.

Spetta ora alla Corte Costituzionale decidere sulla legittimità del decreto presidenziale.