ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rwanda, tredicesimo anniversario del genocidio del '94

Lettura in corso:

Rwanda, tredicesimo anniversario del genocidio del '94

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Rwanda celebra il tredicesimo anniversario del genocidio del ’94, a seguito del quale vennero massacrate circa 800mila persone.

La cerimonia che si è svolta ieri a Murambi segna l’inizio di una settimana consacrata alla memoria delle vittime.

Il presidente Paul Kagame ne ha approfittato per rivolgere dure accuse di complicità nel massacro all’indirizzo della Francia, i cui Caschi blu, al tempo, presidiavano proprio l’area di Murambi.

“I paesi che hanno avuto un ruolo nel genocidio – ha detto – dovrebbero riconoscere le loro colpe e implorare il perdono del Rwanda”.

Il governo di Kigali ha rotto le relazioni diplomatiche con Parigi in novembre, in seguito alla decisione di un giudice francese di emettere mandati di arresto nei confronti di Kagame e di nove suoi collaboratori, ritenuti responsabili per l’attentato del 6 aprile ’94 contro l’aereo dell’allora presidente del Rwanda, Habyarimana.

La miccia che innescò i massacri del regime Hutu contro la minoranza Tutsi. Tre mesi di atrocità che hanno lasciato una ferita aperta.