ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Marines liberati, tra i loro compiti anche sorvegliare gli iraniani

Lettura in corso:

Marines liberati, tra i loro compiti anche sorvegliare gli iraniani

Dimensioni di testo Aa Aa

Un’intervista rilasciata a una tv britannica da uno dei quindici marines, appena una settimana prima di finire nelle mani degli iraniani, rischia di riaccendere le polemiche tra Londra e Teheran. Chris Air spiega che il compito della sua squadra, allo sbocco del fiume Shatt el Arab, consiste anche nel raccogliere informazioni di intelligence sulle attività iraniane nella zona.

“Siamo vicini alle acque territoriali iraniane – dice – e perciò sorvegliamo anche su eventuali episodi di pirateria. Cerchiamo di ottenere informazioni utili. Se gli iraniani derubano imbarcazioni di pescatori, come è già successo, vogliamo saperlo”.

Londra ha sempre negato che i suoi marines fossero a caccia di informazioni riguardanti l’Iran, sostenendo invece che si trovavano in acque irachene, come previsto da un mandato dell’Onu.